• Ecologia Sociale

* aggressione fascista dopo la manifestazione

Aggiornato il: 28 nov 2018

QUI il comunicato di risposta

Udine: manifestazione contro la violenza di genere

Sabato 24 novembre h. 17,30 - concentramento Via Leopardi. Qui di seguito il comunicato

Ieri, 24 novembre, al termine del corteo per la giornata mondiale contro la violenza di genere promosso dalla Coordinamenta Transfemminista di Udine ha organizzato e un corteo comunicativo dal nome "Prendiamoci la strada" per dire basta ai femminicidi, alla violenza di genere e affermarare la propria autodeterminazione. Il corteo è apartitico ma dichiaratamente antirazzista e antifascista, è costruito dal basso ed è completamente autorganizzato, quindi senza sponsor, interventi istituzionali e deleghe, ma direttamente da chi partecipa. La manifestazione del 24 novembre è aperta a donne, uomini, persone non binarie e chi si rispecchia in qualsiasi genere, orientamento sessuale e identità e che fanno della lotta alla violenza contro le donne,  alla violenza eteropatriarcale, all'eterosessualità obbligatoria e al binarismo di genere una priorità.

Scendiamo in piazza contro le recenti politiche oscurantiste delle istituzioni, rivendichiamo la libertà di autodeterminarci.

• Udine non è una città pericolosa o violenta. Le strade sicure le facciamo noi che le viviamo, non vigilanti armati, pubblici o privati. Rifiutiamo il patriarcato che ci vuole chiuse in casa (dove avviene la maggior parte degli abusi e femminicidi).

• Denunciamo le politiche securitarie che strumentalizzano la violenza di genere per imporre un controllo fascista e identitario sulle nostre vite.

• Per noi la città è sicura quando si cura con: benessere, socialità, welfare, mobilità, comunità e qualità della vita.

• Rigettiamo l'eteropatriarcato che ci vuole costrette in orientamenti, ruoli ed espressioni di genere fisse.

• È un corteo costruito dal basso aperto a donne, uomini, non binary e persone che si rispecchiano in qualsiasi genere, orientamento sessuale e identità.

• La Coordinamenta Transfemminista di Udine invita alla partecipazione a questo corteo organizzato dal basso, antirazzista, antifascista, antisessista. Alla manifestazione non saranno ammessi simboli di partiti: il nostro è un corteo autoorganizzato e vogliamo che venga rispettata la sua identità.

Nel corteo non saranno accettati atteggiamenti oppressivi e prevaricatori. Le dinamiche di potere sono quelle che il gruppo vuole smantellare con questa piazza e che sono di matrice patriarcale.

Il corteo partirà da Via Leopardi (angolo via Roma), luogo simbolo di strumentalizzazioni politiche liberticide come l'istituzione di ronde e il recente coprifuoco ai negozi del quartiere. Il ritrovo è fissato per le ore 17:30."

* "La coordinamenta è un'assemblea costruita dal basso e a partecipazione individuale, che riunisce soggettività fra di loro molto diverse con obiettivi comuni. È apartitica, ma dichiaratamente antifascista, antirazzista e antisessista. Al suo interno viene data la stessa importanza alle voci di tutte le persone partecipanti tramite un processo decisionale orizzontale, senza la mediazione di rappresentanti e presidenti. Vuole essere uno spazio inclusivo e sicuro in cui ogni persona che si riconosce nei suoi principi possa partecipare sentendosi rispettata e libera di esprimersi. Il nostro obiettivo è quello di smantellare pezzo dopo pezzo il patriarcato e l'eteronormatività.

22 visualizzazioni